GUST, in occasione del 20° anniversario della serie di Atelier pubblicato il 23 Maggio 1997, è lieta di annunciare Nelke & The Legendary Alchemists~Ateliers of the New World~. Per fare un piccolo riepilogo della saga, il primo capitolo Atelier Marie: The Alchemist of Salburg fu pubblicato su PC, PlayStation e DreamCast e da allora sono stati sviluppati i vari seguiti con delle idee originali che hanno fin da subito contraddistinto questa saga. Di recente si è conclusa la saga di Mysterious con Atelier Lydie & Suelle ed è stato anche pubblicato un MMO per smartphone chiamato Atelier Online: Alchemists of the Brasier; entrambi si sono contraddistinti proprio per le nuove idee nella formula più classica della saga.

Senza dilungarci troppo e anticipare qualche curiosità del gioco, partiamo subito con la nostra recensione di Nelke & the Legendary Alchemists ~Ateliers of the New World~, iniziando con la fantastica opening del gioco:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Trama

Questo titolo è per l’appunto un omaggio per il ventesimo anniversario della saga, ed è uno spin-off dove il sogno di una giovane viene a realizzarsi grazie all’aiuto di tutti gli altri eroi di Atelier. Nelke von Lestamm è una giovane aristocratica affascinata dall’antica leggenda del Sage of Granzweit: un racconto che riguarda il Granzweit Tree e che si dice conferisca un grande potere a coloro che lo scoprono. Secondo la leggenda, una di questa Reliquie si trova vicino al villaggio di Westbald, proprietà del padre di Nelke ed è proprio qui che si svilupperà la storia. Il nostro obiettivo principale sarà quello di fare crescere e prosperare il villaggio di Westbald, e in cambio il padre le permetterà di fare ricerche sulla leggenda.

Recensione - Nelke & the Legendary Alchemists ~Ateliers of the New World~

Durante la costruzione dei vari edifici, campi coltivabili, oggetti vari e decorazioni, alcuni personaggi iconici della serie Atelier si fermeranno nel villaggio e metteranno a disposizione il loro sapere per aiutare Nelke a far prosperare il piccolo villaggio di Westbald.

Gameplay & Meccaniche

La prima cosa che si evince rispetto ai capitoli precedenti è lo scorrere del tempo che differenzia i turni di gioco, infatti noteremo subito questa struttura divisa in Weekday e Holiday. Nella prima fase, dovremo dedicarci nello sviluppo di Westbald. Seppur con molti limiti avremo a disposizione una sorta di piccola economia, fatta di spese e di ricavi. Coltivare, produrre e vendere saranno le azioni che occuperanno la maggior parte del tempo.

Il ciclo produttivo diventerà davvero banale a un certo punto: potremo inviare gli abitanti a esplorare percorsi già sbloccati nei dintorni di Westbald per raccogliere risorse, le quali poi verranno coltivate o sintetizzate negli Atelier e in seguito venduti nelle botteghe. Per incentivare la produzione di nuovi oggetti, gli abitanti ogni tanto ci daranno delle quest che, una volta portate a termine, incrementeranno la popolarità di Nelke e del villaggio. Nella seconda fase ci dedicheremo alle nostre attività, come far visita agli abitanti (per aumentare i legami di amicizia e fare salire di livello i personaggi) e alcune esplorazioni.

Rispetto ai capitoli precedenti, in Nelke & the Legendary Alchemists ~Ateliers of the New World~ l’esplorazione è caratterizzata a una semplice camminata (automatica) nei pressi del villaggio. Una volta che avremo formato il nostro party, Nelke si avventurerà nelle terre circostanti di Westwald: in queste brevi esplorazioni potremo decidere di camminare, e potremo sia raccogliere materie prime che affrontare nemici, o correre, e in questo caso potremo solo affrontare nemici. Una volta completato il percorso e affrontato i vari nemici, troveremo un forziere pieno di materie prime da utilizzare e da sintetizzare negli Atelier.

Il sistema di combattimento, decisamente semplificato e con la possibilità di automatizzare o di semi-automatizzare gli attacchi, non si differenzia molto dagli altri capitoli: ogni membro del party ha un ruolo offensivo o di supporto. Ogni turno viene differenziato dall’ordine di attacco dei personaggi, consultabile sul Turn Gauge. Ogni attacco riempie la barra dell’Action Gauge e, una volta riempita, possiamo attivare il Burst Gauge che fa ottenere un boost alle statistiche del party. Inoltre, ogni personaggio ha a sua volta un Drive Gauge che si riempie per ogni attacco andato a segno. Una volta riempito permette eseguire delle azioni speciali, come magie di potenziamento o attacchi combo.

Una cosa che subito abbiamo apprezzato del titolo è la cura nei personaggi e negli ambienti, sempre molto ispirati e colorati. La grafica viene accompagnata da una favolosa colonna sonora, con musiche decisamente accattivanti e da un doppiaggio interamente in giapponese. C’è però da dire ancora una cosa sulla grafica, e questo purtroppo è un punto a sfavore per il titolo, poichè il motore grafico utilizzato è leggermente datato, ma ciò non intaccherà in nessun modo le nostre fasi di gioco.

In conclusione

Nelke & The Legendary Alchemists: Ateliers of the New World è un gestionale con elementi JRPG che si differenzia dai capitoli precedenti. Con una grafica gradevole e un framerate stabile (anche se avrebbe potuto dare di più) e un gameplay solido ma semplificato, si potrebbe definire come il capitolo dei più divertenti della serie. Riassumendo, se state cercando un JRPG canonico potete anche fare a meno di acquistare questo capitolo. Se invece cercate un gestionale con qualche elemento JRPG, allora questo è il videogioco da acquistare.

Nelke & the Legendary Alchemists ~Ateliers of the New World~

59,99€
7

TRAMA

7.5/10

GAMEPLAY

7.0/10

COMPARTO TECNICO

7.0/10

COMPARTO SONORO

7.0/10

RAPPORTO QUALITÀ / PREZZO

6.5/10

Pro

  • Ottima caratterizzazione dei personaggi
  • Storia ben curata

Contro

  • Alcuni dialoghi sono privi di audio
  • Motore grafico un pò datato